Biglietti da visita NFC: do it yourself con HiHello

Tempo di lettura: 6 minuti

Quanti di voi usano ancora i biglietti da visita? Quelli “classici” di carta che poi finiscono dimenticati in qualche cassetto o nella tasca di qualche abito? Oramai nell’era degli smartphone e della connessione compulsiva potrebbero sembrare sorpassati. Ne parlavamo proprio qualche tempo fa nella community del blog quando Nicholas ha chiesto “ma voi conoscete qualche tipografia che stampa biglietti da visita ad un prezzo ragionevole?”. Da lì è partita una discussione sui biglietti da visita e sui moderni biglietti basati sulla tecnologia NFC. Se siete appassionati del Do It Yourself questo articolo vi piacerà sicuramente oggi vi parlo di Biglietti da visista virtuali, NFC e HiHello.me.

Ovviamente, da buon genovese, mi sono subito chiesto se esistesse un modo per produrli gratis o ad un prezzo minimo e quindi mi sono messo alla ricerca di servizi online che permettessero di farsi in autonomia (il classico Do It Yourself, o DIY) questo tipo di biglietti da visita. In questo articolo vi parlo quindi oltre che di NFC anche di HiHello.me un sito che vi permette di creare il vostro biglietto da visita digitale.

Biglietti da visita 2.0: +NFC -carta

Come vi dicevo ultimamente ho notato che, chi usa i biglietti da visita, sta andando verso i biglietti NFC.

NFC è l’acronimo di Near Field Comunication ovvero tutte quelle forme di scambio dati che avvengono semplicemente avvicinando i dispositivi. Esattamente come quando pagate contactless con la vostra carta di credito o direttamente col vostro smartphone. Per gli amanti degli standard è una tecnologia descritta dallo standard ISO/IEC 14443

Come funziona un biglietto da visita NFC

Quindi un biglietto da visita NFC non è altro che un biglietto con all’interno un chip che contiene tutte le informazioni che, nel caso di un biglietto da visita classico sarebbero stampate sulla carta. Avvicinando questo “biglietto 2.0” ad un dispositivo in grado di leggere i tag NFC tutte le informazioni verranno passate automaticamente al dispositivo in questione. 

Quindi facendo leggere il vostro biglietto da visita NFC ad una persona interessata (o meglio allo smartphone della persona interessata) questa otterà in automatico tutti i vostri dati salvati sulla rubrica.

La carta è superata

Questi nuovi (mica tanto in realtà visto che l’NFC è uno standard del 2016) biglietti da visita sono sicuramente una scelta più green rispetto a quelli tradizionali. 

I biglietti da visista NFC sono di fatto delle tessere di plastica (e quindi mi direte allora non è una soluzione così green) con un microchip all’interno. Però avete diversi vantaggi legati a questa scelta:

  • La tessere in plastica è praticamente eterna quindi una volta fatta vi durerà per molto tempo.
  • Una sola tessera viene usata e riusata (perchè resta a voi) quindi un biglietto da visita NFC corrisponde a centinaia di biglietti consegnati “alla vecchia maniera”.
  • Passando al vostro interlocutore i dati tramite NFC questi vengono salvati direttamente sullo smartphone: non rischiate che il vostro biglietto da visista venga perso o dimenticato in qualche tasca stropicciato ed illeggibile. 
  • Ci sono alcune soluzioni davvero economiche dove potete farvi il vostro biglietto NFC in totale autonomia (per gli amanti del DIY).
  • Gli smartphone oramai hanno tutti la tecnologia NFC quindi praticamente tutti potranno leggere il vostro biglietto da visita.

HiHello.me un biglietto da visita virtuale

Incuriosito dalla discussione della community (e se ti vuoi unire clicca qui) mi sono messo alla ricerca di un servizio che mi potesse permettere di avere un biglietto da visista NFC a basso costo. Anzi l’ideale era proprio poterlo fare in autonomia (il DIY regala sempre gioie).

Sì perchè i biglietti NFC non sono proprio economici (niente di spropositato sia chiaro soprattutto per chi li usa in ambito lavorativo). Ovviamente comprando un biglietto NFC da un’azienda specializzata avrete anche il design col vostro logo e tanti altri dettagli molto professionali. Dettagli che però, ovviamente, hanno un costo. Per quanto l’idea mi piaccia, non avendo una grande necessità di uno strumento del genere, ho cercato qualche alternativa più economica. E qui entra in ballo HiHello.me ed i biglietti da visita virtuali.

Un biglietto da visita virtuale

HiHello fa esattamente questo: vi permette di creare il vostro biglietto da visita virtuale (quindi salvato all’interno dell’app, vi lascio tutti i link a fine articolo). Questo biglietto virtuale può essere condiviso inviando un link o tramite un QR code

Questo vi da un ulteriore vantaggio rispetto ai tradizionali biglietti da visita. Ogni volta che aggiornate il vostro biglietto questo cambierà automaticamente per tutte quelle persone che hanno il vostro link.

Inoltre avete la possibilità di creare diversi biglietti da visita sulla base delle vostre necessità: io per esempio ne ho creati due, uno personale con tutti i link social e i link a questo blog e uno per il lavoro con i dati prettamente aziendali. Ovviamente entrambi i biglietti sono sempre disponibili nell’app.

Una firma pronta all'uso

Una volta creati i vostri biglietti da visita HiHello.me vi permette di creare una firma per le vostre mail con tutti i dati raccolti.

Ci sono diversi design tra i quali potete scegliere ed ottenere davvero con un click una firma molto professionale da aggiungere in calce ai vostri messaggi.

Tutti i contatti in un unico posto

L’app di HiHello.me permette di collezionare tutti i contatti in un’unica rubrica: ovviamente i biglietti da visita virtuali sono facilmente leggibili, ma anche quelli di carta sono importabili facilmente con una semplice foto

In un primo momento ho trovato questa funzione abbastanza basilare: nella versione gratuita (c’è anche il piano professional) si può scansionare solo un biglietto e di fatto l’app colleziona la foto del biglietto. Ho pensato: “sarebbe carino introdurre una funzione OCR per salvare i dati”. in realtà qualche ora dopo mi è arrivata una notifica da HiHello: la foto era stata analizzata e convertita: il nuovo contatto è comparso nella mia lista contatti con tutte le informazioni contenute nel biglietto da visita

Inoltre l’app vi offre l’opportunità di sincronizzare i vostri contatti con un account Google.

HiHello.me: crea il tuo biglietto NFC

Ho lasciato la funzionalità che mi ha fatto scoprire l’app per ultima ma non è la meno importante anzi, è proprio quella che vi permetterà di creare il vostro biglietto da visita NFC a costo quasi nullo come ogni buon DIY che si rispetti. Sì perchè HiHello.me vi permette di salvare il vostro biglietto da visita digitale su un tag NFC: è esattamente la funzione che cercavo. Vediamo insieme come farlo da soli anzi, do it yourself!

DIY fase 1: procurati un tag NFC

Ovviamente il primo passo per creare il proprio biglietto da visita NFC è quello di procurarsi un tag NFC. Ce ne sono di diversi formati, dalle card in plastica stile carta di credito a tag adesivi che potete incollare dove volete. Cercando su Amazon “TAG NFC” troverete sicuramente il tag adatto alle vostre esigenze.

DIY fase 2: crea il tuo biglietto da visita e salvalo

Qui entra in gioco HiHello per gli amanti del Do it Yourself: crea il tuo biglietto da visita virtuale aggiungi tutti i campi e personalizzalo a dovere. Quando sei soddisfatto del risultato salvalo e apri il biglietto da visita.

In alto a sinistra troverai 3 puntini: questo da accesso al menu (come puoi vedere nella galleria sottostante). Ti basta scegliere la voce Write to NFC ed avvicinare il tag al telefono (ricordati di abilitare la funzione NFC).

Il gioco è fatto, il tuo tag NFC è programmato ed il biglietto da visita è pronto! Do It Youself!

E voi?

Voi cosa ne pensate? Conoscevate la tecnologia NFC? Avete già usato questi biglietti da visita? Preferite quelli classici di Carta? Conoscete altri servizi per creare biglietti da visita virtuali o NFC? Avete altre soluzioni DIY da proporre?

Raccontatemelo nei commenti! Oppure unitevi al canale telegram attraverso il quale potete entrare nel gruppo di discussione e dirmelo direttamente! In alternativa potete sempre iscrivervi alla newsletter. Qui trovate tutti i contatti utili per restare sempre aggiornati!

Alessandro

Ingegnere, musicista e public speaker per diletto. Appassionato di programmazione, tecnologia e qualsiasi cosa possa definirsi anche minimamente nerd!

Lascia un commento

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: