Whamageddon: tu sei sopravvissuto?

Tempo di lettura: 3 minuti

25 Dicembre ore 00:00, sì è Natale ma c’è un altro avvenimento ancora più importante: come ogni anno ha termine il Whamageddon, tu sei sopravvissuto? Quest’anno posso fregiarmi del titolo di survivor, l’anno scorso invece con una sfiga epocale, nonostante tutte le precauzioni del caso, mi sono unito alla schiera dei caduti proprio nel pomeriggio del 24 Dicembre.

Whamageddon: una lotta contro Last Christmas

whamageddon rules

Il Whamageddon è una lotta contro il tempo: ogni anno, quando si avvicina il periodo natalizio, Last Cristmas degli Wham viene mandata in onda più o meno ovunque. Radio, TV, spot vari. Insomma passerete 24 giorni ascoltandola in ogni possibile variante. Da qui nasce il gioco: riuscire a non ascoltare Last Christmas fino al giorno di Natale. Se per sbaglio doveste ascoltarla nella sua versione originale sarete morti (per gioco) e vi unirete alla schiera dei caduti nel Whamhalla (la versione Wham del Valhalla).  Quando vi unirete alla schiera dei caduti, dal Whamhalla, dovrete dichiararlo sui vostri social con l’hashtag #whamageddon.

Come sopravvivere al Whamageddon

La risposta più semplice è “basta non ascoltare Last Christmas degli Wham”. Certo, come se fosse facile. Io sono sopravvissuto ma principalmente per grande fortuna e perché non ho amici crudeli che mi hanno mandato la canzone a tradimento. Quindi in questo articolo vi do un po’ di consigli su come provare a sopravvivere al Whamageddon, elencando le principali insidie che dovrete affrontare nei 24 giorni della sfida.

TV e radio

Il punto più ovvio, TV e radio mandano in onda Last Christmas con una frequenza imbarazzante, è facilissimo cadere per colpa di un programma natalizio o una canzone mandata alla radio. Io ho evitato (per quanto possibile) questi due mezzi. 

Centri commerciali e allestimenti natalizi

I centri commerciali mietono decine di vittime. Ogni volta che Last Christmas viene mandata in diffusione per il centro commerciale tutti i presenti vengono istantaneamente spediti nel Whamhalla. Ho evitato tutte queste strutture optando per negozi piccoli e tipicamente liguri (la tipica accoglienza ligure a natale dovrebbe tutelarvi da uno spirito natalizio troppo marcato che poi sfocia in un last Christmas a tutto volume nel negozio). Ho anche evitato tutti quei negozi che sono soliti tenere la radio accesa in sottofondo (per il punto precedente). Ho anche evitato, per esempio, la piazza del mio paese dove è stato allestito un spettacolo di proiezione con musica natalizia per tutta la durata del Whamageddon.

whamageddon recco
L'allestimento natalizio nella piazza del comune di Recco (credits: ProLoco Recco)

Storie su instagram facebook e whatsapp

C’è sempre qualche simpaticone che mette una storia natalizia su instagram o facebook usando Last Christmas come colonna sonora. Ma è anche vero che instagram vi scrive in sovra impressione il titolo della colonna sonora usata. Io nel dubbio ho guardato tutte le storie sui vari social con il volume del telefono azzerato. Dopo aver controllato la colonna sonora potrete ascoltare in sicurezza (più o meno) il vostro influencer preferito. Ovviamente questo non vi tutela se Last Christmas fosse nell’audio della storia insieme alla voce di chi sta facendo la storia. Sta a voi scegliere se rischiare. Io ho preferito evitare.

Occhio ai cecchini

Ebbene sì, esiste una categoria di persone orribili (praticamente dei cavalli) che dopo essere caduta durante il Whamageddon si diverte a far cadere più persone possibili mandando Last Christmas in anonimi messaggi vocali o inventando i modi più fantasiosi. Diffidate dai messaggi vocali sospetti (l’amico che non sentite da mesi che di punto in bianco vi manda un vocale o il classico messaggio “ascolta prima che venga cancellato).

Whamageddon: tu sei sopravvissuto?

Sì io sono sopravvissuto, certo ci sono state delle piccole controindicazioni tipo ignorare decine di messaggi vocali o risposte tipo “scusa non posso ascoltare per favore scrivi”. Ma a differenza di molti di voi io sono qui a scrivere e non sono nel Whamhalla (e ci aggiungo anche un molto maturo pappappero).

Voi siete sopravvissuti? Come avete fatto? Quali accorgimenti avete adottato? Ditemelo nei commenti! 

Siete caduti? Come? Chi vi ha spedito nel Whamhalla? Ho dimenticato qualcosa nel mio elenco per la salvezza? Come sempre ditemelo nei commenti!

Ahhhhh già oggi è il 25 Dicembre quindi buon Natale a tutti! Ed ora correte tutti ad ascoltare Last Christmas!

Alessandro

Ingegnere, musicista e public speaker per diletto. Appassionato di programmazione, tecnologia e qualsiasi cosa possa definirsi anche minimamente nerd!

Lascia un commento

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: