Immagini gratis: guida alle licenze creative commons

Tempo di lettura: 5 minuti

Vi è mai capitato di aver bisogno di un’immagine gratis per il vostro blog o post su facebook? Tipicamente si fa una breve ricerca su Google e si è portati a prendere la prima immagine che ci attira pensando che sia un’immagine gratis solo perchè l’abbiamo trovata su internet. Conoscere il significato di una licenza creative commons potrebbe davvero essere utile.

Come vi dicevo in realtà non è proprio così banale, anche il materiale su internet sebbene sia “trovabile con un click” non è sempre necessariamente gratuito o liberamente utilizzabile. Quindi usando un’immagine a caso senza fare i dovuti accertamenti, nel caso peggiore, potreste avere delle ripercussioni legali legate all’uso improprio di materiale coperto da diritto d’autore.

Questo vuol dire che non potete mai usare una foto a meno che non sia vostra? No, anzi, ci sono interi siti web dedicati alle immagini “gratuite” (è un termine un po’ riduttivo ma seguitemi nell’articolo e vi spiegherò meglio cosa si intende per gratuite) ma bisogna capire a quali condizioni l’autore dell’immagine ci lascia usare quel materiale liberamente.

Proprio per capire questo ci vengono in aiuto le licenze creative commons

Chi è Creative Commons e come ci aiuta con le immagini gratuite

Come si può leggere dal loro sito: “Creative Commons è un’organizzazione globale no-profit che consente la condivisione e il riutilizzo della creatività e della conoscenza attraverso la fornitura di strumenti legali gratuiti”.

Ovvero è un’associazione che supporta la diffusione di materiale artistico o creativo in modo gratuito tutelando però i creatori ed facendo in modo che le loro opere vengano diffuse nel modo corretto proteggendo questi lavori con delle licenze CC adeguate. Immagini gratis sì, ma regolamentate per dare il giusto riconoscimento all’autore.

Le licenze Creative Commons aiutano a capire secondo quali termini noi possiamo prendere un’immagine di terzi e usarla per esempio sul nostro blog senza incorrere in violazioni. 

In breve le licenze Creative Commons ci aiutano a rispondere a queste domande:

  • E’ materiale di pubblico dominio? posso usarlo liberamente?
  • Devo citare l’autore del contenuto?
  • Posso modificare questo contenuto?
  • Posso usarlo a scopi commerciali?
Le licenze Creative Commons ci aiutano proprio a questo: capire come usare correttamente quell’immagine gratuita che abbiamo trovato e che ci piace tanto.

Licenze Creative Commons: guida all'uso

immagini gratuite licenza creative commons
Credits: Shihaaam Donnelly Questa immagine è rilasciata con Licenza Creative Commons BY-NC-SA

Come vedere dall’immagine una licenza Creative Commons si basa su quattro clausole a seconda di come il creatore decide di “regalare” la sua opera al mondo, vediamo li nel dettaglio:

  • Attribution: nel caso la licenza presenti un cerchio con una persona dentro e la scritta BY è richiesta l’attribuzione quindi se usate un immagine con licenza BY dovete sempre riportare chiaramente chi è l’autore dell’opera.
  • No Derivative Works: questa licenza rappresentata dal simbolo uguale con la scritta ND implica che l’opera può essere usata ma senza poter fare alcuna modifica. Se la usate dovete usarla esattamente come l’ha condivisa l’autore.
  • Share Alike: una freccia in senso antiorario rappresenta la possibilità di modificare il contenuto ma restando sotto la stessa licenza dell’immagine originale. Quindi potete modifcare l’immagine a vostro piacimento ma dovete essere in linea con la licenza dell’immagine precedente. Per esempio se l’immagine che avete modificato è segnata come “non-commercial” anche la vostra dovrà esserlo.
  • Non commercial: il simbolo del dollaro barrato con la scritta NC implica semplicemente che l’immagine non può essere usata per scopi commerciali.
Questi 4 simboli possono essere a loro volta combinati per dare vita a tutti i termini della licenza. Per esempio una licenza BY-NC-SA vi consente di modificare l’immagine usandola solo per scopi non commerciali citando sempre l’autore.

CC0: immagini gratis e di pubblico dominio

Esistono immagini gratis totalmente libere? Senza nessun vincolo?

La risposta è sì e sono le immagini sotto licenza CC0. Questa particolare licenza implica la rinuncia ad ogni diritto sull’immagine in qualsiasi parte del mondo. Sono le immagini migliori, almeno dal mio punto di vista, perché permettono la massima libertà non avendo nessun vincolo. 

immagini gratis creative commons 0

Creative Commons è solo una delle licenze

Attenzione, le licenze Creative Commons non sono l’unico modo di rilasciare un contenuto. Ci sono molti altri tipi di licenza (commerciale o no). In questo articolo vi parlo di licenze Creative Commons perchè le trovo molto “intuitive” e facili da capire. Inoltre avendo la rappresentazione grafica, con un po’ di dimestichezza, si capisce a colpo d’occhio cosa si possa fare o no con quella immagine (o con quel contenuto lo stesso discorso è valido per qualsiasi contenuto per esempio dei font o un template wordpress per il vostro blog). 

Nel caso invece il contenuto non sia protetto da licenza CC vi toccherà leggere tutta la licenza associata a quel’elemento e capire cosa potete fare e non fare. 

Se siete come me e non siete espertissimi di licenze, cercare i contentui Creative Commons è sicuramente la via più pratica per fare le cose per bene!

Immagini gratis fantastiche e dove trovarle

Quindi a questo mi direte: “bene ora so come usare un’immagine gratis senza fare violazioni, ma dove posso controllare le licenze CC legate ad un’immagine?”.

Io per questo blog faccio riferimento a due siti principali: Pexels e CC Search

Pexels.com

Pexels.com offre immagini gratuite molte con licenza CC0.

Cercando un immagine è sempre possibile verificare la licenza e tutti i dettagli sull’uso quindi avete tutte le informazioni utili per usarla correttamente. Adoro Pexels perchè è integrato con elementor e wordpress: questo mi permette di accedere alla lista immagini direttamentedal mio blog in fase di creazione di un articolo.

CC Search

CC Search è il motore di ricerca immagini offerto direttamente da creative commons.

Lo trovo comodissimo perchè permette di filtrare i risultati sulla base della licenza e questo mi evita di verificare i diritti di ogni singola immagine.

Essendo offerto direttamente da Creative Commons ho la certezza di non incorrere in brutte sorprese!

Link utili

E voi?

Voi come vi comportate con le immagini? Cercate su google e prendete la prima che vi piace o fate ricerche? Usate altri metodi per verificare la licenza dell’immagine? Usate altri siti che offrono immagini gratuite? Sono curioso, raccontatemelo nei commenti!

Come sempre, anche in questo articolo, vi ricordo che oltre al blog potete iscrivervi alla mailing list o unirvi al canale telegram del blog dal quale avete accesso anche alla community per conoscere tanti altri utenti.

Alessandro

Ingegnere, musicista e public speaker per diletto. Appassionato di programmazione, tecnologia e qualsiasi cosa possa definirsi anche minimamente nerd!

Lascia un commento

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: