Cassa Bluetooth: recensione W-KING D7 60W

Tempo di lettura: 5 minuti

Da quando siamo passati ai meeting ibridi con il mio club Toastmasters, gli Erzelli Toasters (vieni a trovarci, registrati gratuitamente su eventbrite al prossimo meeting), abbiamo dovuto aggiornare la nostra attrezzatura per riuscire ad offrire ai soci online una bella esperienza. Quindi abbiamo recentemente acquistato una cassa bluetooth. La scelta è ricaduta sulla W-King D7 60W. Questa cassa bluetooth offre un buon rapporto qualità prezzo e presenta molte altre caratteristiche che la rendevano perfetta per le nostre esigenze. 

Vediamola insieme in questo articolo!

Perchè ci serviva una cassa bluetooth?

Come vi dicevo il mio club Toastmasters tiene gli incontri in modalità ibrida: una parte dei soci è presente nella sala del meeting mentre altri si connettono online tramite la piattaforma Zoom. Questo vuol dire di fatto usare zoom per fare in modo che i soci in sala e quelli online possano interagire dinamicamente nella stessa riunione. Tutto ciò comporta qualche esigenza extra in fase di allestimento della sala:

  1. I soci in sala devono vedere e sentire quello che succede su zoom.
  2. Chi invece è online deve poter vedere la sala (sia il palco che la platea) e deve poter sentire con chiarezza quello che succede dentro la sala.
La sala dove si tengono i nostri meeting è molto ben attrezzata in termini di proiettore ma non siamo mai riusciti ad agganciarci all’impianto audio. Quindi non era un problema vedere, quanto sentire e farsi sentire. Abbiamo ricevuto dai soci online diversi feedback in merito alla difficoltà di capire cosa succedeva in sala.
Il problema si è risolto brillantemente con una cassa bluetooth da 60W, la W-King D7 faceva esattamente al caso nostro offrendoci delle buone prestazioni accoppiate ad un costo tutto sommato contenuto, ribassato ulteriormente da uno sconto durante il black friday.

Cosa ci serviva in una cassa bluetooth

Bluetooth

Requisito palese ma doveva essere Bluetooth, questo perchè in sala le inquadrature del palco e della platea sono fatte con dei vecchi cellulari di recupero. La nostra cassa doveva potersi accoppiare ad un cellulare. Il protocollo Bluetooth era sicuramente il modo più immediato.

Tanta potenza

Per sentire bene quei soci connessi online in tutta la sala meeting ci  serviva una cassa con una potenza elevata. Avendo un solo altoparlante avevamo bisogno che avesse una potenza minima di 60W.

Microfono integrato

La cassa in questione doveva avere un microfono integrato in modo da poter catturare la voe degli speaker sul palco. Questo ci permetteva di evitare di usare i microfoni integrati sul cellulare usato per la ripresa o di evitare di agganciare altri microfoni.

Tanta autonomia

I nostri meeting durano circa due ore, due ore durante le quali la cassa è sistematicamente al massimo del volume, col bluetooth attivo e il microfono in funzione, quindi al massimo del consumo. Serve una buona batteria o un battery pack integrato. Questo anche per poter usare la cassa come battery pack del cellulare per essere sicuri che il punto di ripresa non si spenga durante il meeting.

Uso outdoor

Non succede molto spesso, ma ogni tanto facciamo dei meeting all’aperto. Quindi abbiamo cercato una cassa bluetooth che fosse resistente all’acqua ed in genere ad un uso all’aperto. 

W-King D7: la cassa bluetooth ideale per noi

Specifiche tecniche

  • Dimensioni: ‎32 x 12 x 12 cm
  • Peso: 2,5 Kg
  • Connettori:
    • Slot per schede TF
    • Slot di tipo C
    • Jack audio da 3,5 mm
    • Interfaccia USB
  • Protezione IPX6
  • Power Bank: 8000 mA
  • Autonomia: fino a 24 ore
  • Connettività: BT 5.0
  • Impermeabilità: IPX6
  • Subwoofer: 2x 4″
  • Tweeter: 2x 1,28″
  • Microfono Integrato per Chiamate in Vivavoce.

Contenuto della confezione

La confezione è abbastanza minimal sebbene curata ed imbottita adeguatamente per proteggere la cassa bluetooth durante il viaggio. Nella confezione troviamo:

  • La cassa bluetooth W-King D7 60W
  • Un cavo USB Type C per ricaricarla
  • Un jack audio per connetterla ad un cellulare anche via cavo.
  • Libretto di istruzioni (in cinese).

Cassa Bluetooth W-King D7: valutazioni finali

Votazione

4/5

La qualità dei meeting è nettamente migliorata da quando ci siamo affidati a questa cassa bluetooth. I feedback dall’audience online sono molto positivi (“finalmente si sente bene”) e noi dalla sala sentiamo con chiarezza tutto quello che viene detto online.

L’audio è sufficientemente potente ed in sala anche negli angoli più lontani dalla cassa si sente tutto perfettamente.  La cassa fa anche da powerback per il cellulare senza problemi. Coprire la durata del meeting non è un problema anche al massimo del consumo.

Il microfono vivavoce è di buona qualità, non potentissimo ma permette a chi è online di sentire bene quello che viene detto, a patto che lo speaker tenga un tono di voce sostenuto.

Ho provato la cassa bluetooth anche in accoppiamento al mio Google Home e viene riconosciuta senza problemi per la riproduzione di musica.

Non abbiamo ancora testato l’impermeabilità ma una protezione IPX6 dovrebbe dare un buon grado di protezione anche da spruzzi potenti o piogge improvvise.

La confezione è minimal, forse oltre ai due cavetti in dotazione un adattatore per la rete 220V poteva essere utile (anche se tutti oramai a casa ne abbiamo ben più di uno). Un manuale in incglese, per quanto il dispositivo sia semplice ed intuitivo, non avrebbe guastato.

Considerando il prezzo scontato iper ridotto (meno di 80€ su Amazon) la W-King D7 60W si è rivelata un ottimo acquisto pur non essendo tra i marchi blasonati per questa categoria di prodotti.

E voi?

E voi? Che esperienze avete con le casse bluetooth? Ne avete altre che mi consigliereste di provare? Ditemelo nei commenti!

E invece a tema meeting Toastmasters? Voi fate meeting ibridi? Come vi siete attrezzati in sala? Avete dei setup da consigliarmi?

E come sempre, anche in questo articolo, vi ricordo che se vi piacciono questi articoli potete sempre iscrivervi alla mailing list del blog o unirvi al canale telegram per essere sempre aggiornati sulle ultime novità. Vi ricordo anche tramite il canale telegram potete accedere alla community del blog!
Qui invece trovi tutti i canali social legati al blog: guarda il mio LinkTree!

Vuoi assolutamente supportare questo blog? Bhe puoi sempre offirirmi un caffè o se vuoi supportarmi a costo 0 ricordati di condividere questo post sui tuoi canali social, qui sotto trovi tutti i tasti per condividerlo su facebook, instagram e molte altre piattaforme social!

Alessandro

Ingegnere, musicista e public speaker per diletto. Appassionato di programmazione, tecnologia e qualsiasi cosa possa definirsi anche minimamente nerd!

Lascia un commento

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: