Inviare file pesanti: snapdrop, sharedrop, wetransfer

Tempo di lettura: 3 minuti

Inviare file pesanti a volte può essere davvero scomodo, soprattutto quando i file che vogliamo inviare hanno dimensioni importanti e allegarli ad una mail non è possibile. Oggi in questo articolo vi parlo di come inviare file di grandi dimensioni semplicemente usando dei servizi gratuiti presenti online. Il trasferimento di file sarà semplicissimo.

Inviare file pesanti: diverse soluzioni

Per inviare file ci sono diverse soluzioni alcune molto note, altre basate su cloud. Ma sapete che a me piace provare sistemi alternativi (dovreste saperlo se avete letto per esempio questo articolo su come per tutelare la vostra pirvacy) quindi in questo articolo ho cercato qualche servizio un po’ diverso da quelli che oramai sono “standard de facto” senza disdegnare sei servizi che per affidabilità e stabilità sono oramai un vero must. Vediamoli insieme!

WeTransfer: trasferimento file fino a 2Gb

trasferimento file

Come inviare file di grandi dimensioni? Sicuramente un servizio affermato è WeTransfer. E’ un servizio gratuito (per trasferimento file fino a 2Gb) con un upgrade PRO a pagamento che permette di trasferire fino a 200Gb per volta.

Con questo servizio vi basta selezionare la mail del destinatario, caricare il file ed il gioco è fatto: il destinatario riceverà una mail con il link per scaricare il vostro file che sarà disponibile per una settimana.

Molto semplice e intuitivo (trovate i link in fondo a questo articolo) va da sé che il sistema collezionerà i vostri file sui suoi server. Potreste avere bisogno di una soluzione con un maggiore livello di privacy.

Sharedrop.io: usiamo il peer to peer

Facciamo finta che dobbiate inviare un file di grandi dimensioni super segretissimo! E visto che è super segretissimo, non potete usare un servizio come WeTransfer perché il vostro file non può essere salvato su nessun server. In questo caso vi servirà una connessione peer to peer. Una connessione peer to peer (o p2p per gli amici) è una connessione diretta tra il mittente ed il destinatario senza soste intermedie. E tutto attraverso una connessione protetta tra il vostro pc e quello della persona alla quale volete mandare il file. ShareDrop.io fa esattamente questo: crea una connessione p2p tra voi ed il destinatario permettendovi di mandare il file in tempo reale senza passaggi intermedi. Vi ho fatto un breve video per farvi vedere come funziona.

SnapDrop: inviare file su rete locale

Supponiamo che dobbiate inviare un file dal pc in camera vostra ad un pc in un’altra parte della casa. Entrambi i PC sono collegati alla stessa rete quindi sono sulla stessa rete locale: in questo caso potete usare un servizio di trasferimento file dedicato.

SnapDrop fa proprio questo: vi fa vedere tutti i pc all’interno della stessa rete locale collegati al servizio permettendovi di trasferire i file in velocità.

A differenza di WeTransfer questo servizio prevede che mittente e destinatario siano connessi in contemporanea al servizio. Diversamente non potrete trasferire nulla. Quindi questo servizio si rivela molto comodo per i trasferimenti file “al volo”. E ovviamente non conserverà nessuno dei vostri file su nessun server. Quindi, anche in questo caso, entrambi gli utenti dovranno essere connessi contemporaneamente alla stessa rete locale per consentire il trasferimento file.

In questo breve video vi faccio vedere come funziona.

Bonus track: file.pizza

come inviare file di grandi dimensioni file.pizza

Questo servizio lo cito per la simpatia dell’idea ma preciso che non sono riuscito a farlo funzionare.
Anche in questo caso parliamo di una connessione peer to peer ma la cosa davvero simpatica è che una volta caricato il file, riceverete un link da mandare al vostro destinatario formato dagli ingredienti della pizza: in questo caso barbabietola, olive, acciughe e zucchine. Chissà che trasferimento file dopo trasferimento file (se ci riuscite a differenza mia) non troviate pure la pizza dei vostri sogni!

E voi come fate?

Voi avete un sistema preferito per inviare file di grandi dimensioni? Come gestite il trasferimento file? Mi consigliereste di provare qualche altro servizio? Scrivete tutti i vostri suggerimenti nei commenti di questo articolo!

E come in ogni articolo vi ricordo che, se questi articoli vi sono piaciuti, potete rimanere sempre aggiornati iscrivendovi alla mailing list o unendovi al canale telegram del blog. Inoltre QUI trovate tutti i link ai vari social collegati al blog! 

Alessandro

Ingegnere, musicista e public speaker per diletto. Appassionato di programmazione, tecnologia e qualsiasi cosa possa definirsi anche minimamente nerd!

Lascia un commento

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: