Il presidente: organizzazione, motivazione, supporto

Tempo di lettura: 4 minuti

Eccoci infine giunti all’ultima puntata della rubrica inerente i ruoli di un exComm Toastmasters. Nell’articolo di presentazione della serie vi ho presentato brevemente una carrellata di tutti ruoli (se non hai letto l’articolo, lo trovi qui). In questo episodio vi parlo dell’ultimo ruolo mancante: il  Presidente.
Questo ruolo, come tutti i ruoli di leadership in Toastmasters, è un ruolo di servizio. In questo caso possiamo dire tranquillamente che il Presidente, a differenza degli altri ruoli, non ha un settore specifico di azione, è semplicemente a supporto di tutto l’exComm e di tutto il club!

Il presidente: termini di servizio

Il Presidente, come per tutte le cariche dell’exComm è in carica per sei mesi o per un anno (questo dipende dalla costituzione del club).  Il servizio parte dal primo luglio (l’inizio dell’anno Toastmasters) e si protrae fino al 31 Dicembre (nel caso di carica semestrale) o fino al 30 Giugno (carica annuale).

Come diventare Presidente

Tutte le cariche del executive committee entrante sono elette dal club tipicamente intorno a Maggio/Giugno in modo da essere operativi a Luglio. Il processo di candidatura ed elezione è organizzato e gestito dall’Immediate Past President dell’anno in corso. Sarà l’IPP a raccogliere le candidature e a gestire il processo di elezione

Quindi se stai pensando di servire il tuo club Toastmasters ricoprendo questo ruolo chiama subito il tuo immediate Past President e candidati per questa posizione!

Cosa fa Presidente?

Supporta l'exComm con energia

Quando mi chiedono cosa faccio come presidente la mia riposta è: quello che serve!
Il Presidente, tolti gli impegni burocratici, non ha un vero campo d’azione come può essere per gli altri ruoli. Ma è sempre a supporto di tutto l’exComm, motivandolo, magari trovando nuove sfide o aiutando chi è in difficoltà.

Più di tutto però, per me, è un portatore sano d’entusiasmo.

Largo al factotum

Il Presidente è sempre a supporto di quasiasi componente dell’exComm. Questo vuol dire essere pronti a confrontarsi con qualsiasi esigenza possa manifestarsi. Dalla logistica alla tesoreria passando per qualsiasi cosa possa venirvi in mente.

Apre e chiude i meeting del club

E’ proprio compito del Presidente di un club Toastmasters aprire formalmente i meeting e chiuderli.

E’ un’ottima occasione per dare il benvenuto agli eventuali ospiti, congratularsi con i soci per eventuali successi e perchè no ricordare eventi imminenti o scadenze inderogabili.

Aggiungo che, secondo me, il discorso di apertura del presidente da anche un forte imprinting a tutto il meeting. Quindi, cari presidenti entranti, sta a voi “scaldare il pubblico” preparandolo all’ingresso del Toastmaster of The day.

Perchè candidarsi Presidente?

Il Presidente vi permette di confrontarvi con diverse sfide di leadership:

Sviluppare una visione

Ogni exComm “eredita” il club dall’esecutivo precendete. E tramite il Club Success Plan prova ad ipotizzare che percorso farà il club durante quell’anno. Per quanto questa visione sia un lavoro di squadra e ampiamente condiviso tra exComm e Club, sicuramente il Presidente ha un ruolo fondamentale nel dare “un proprio imprinting” a questa visione. Questo in virtù del fatto che il Presidente non sarà focalizzato su un solo aspetto della vita del club ma farà una valutazione a 360°.

Motivazione e teambuilding

Il Presidente è essenzialmente  un motivatore, deve trovare la chiave giusta per fare in modo che ogni membro dell’exComm si esprima al meglio. Quindi un anno in questo ruolo sicuramente vi aiuterà a capire come far funzionare il team con il quale lavorerete per un anno. L’ho già detto Leadership a pacchi? 

Project Management

Essere presidente di un club Toastmasters è come essere il Project Manager di un gruppo di lavoro. Avere sempre il polso della situazione può essere complesso, soprattutto per club numerosi. Sicuramente un modo per approfondire diverse tematiche legate alla vita del club.

Public Speaking

Il Presidente, come vi dicevo quale riga più in su, apre e chiude ogni meeting del club

Questo vuol dire preparare circa 25 dicorsi di apertura e altrettanti di chiusura. Certo, sono discorsi brevi di pochi minuti ma sono 50 possibilità in più che avete per prendere confidenza col palco!

Materiale utile: club leadership book

toastmasters excomm sergeant at arms leadership book vpm vpe president

Come sempre in Toastmasters, qualunque sia la tua domanda, esiste un manuale dedicato con la risposta.

In questo caso il manuale di riferimento con tutta la spiegazione dettagliata sui ruoli, sui doveri e sulle sfide di ogni ruolo, è l’Item 1310 – Club Leadership HandBook.

Per qualsiasi dubbio questo è il manuale che fa per te o, in alternativa, contatta il tuo immediate past president o qualsiasi membro del tuo exComm: sapranno sicuramente aiutarti!

Tutti gli articoli della serie

E voi?

Avete già ricoperto questo ruolo? Cosa avete imparato? Quale sfida inaspettata avete dovuto gestire (spoiler: il covid) che vi ha regalato nuove competenze inattese? Perchè consigliereste questo ruolo ad un socio che vuole entrare nell’exComm di un club Toastmasters?

Raccontatemelo nei commenti! Oppure unitevi al canale telegram attraverso il quale potete entrare nel gruppo di discussione e dirmelo direttamente! In alternativa potete sempre iscrivervi alla newsletter. Qui trovate tutti i contatti utili per restare sempre aggiornati!

Alessandro

Ingegnere, musicista e public speaker per diletto. Appassionato di programmazione, tecnologia e qualsiasi cosa possa definirsi anche minimamente nerd!

6 pensieri riguardo “Il presidente: organizzazione, motivazione, supporto

Lascia un commento

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: